La mia presentazione a Santiago

I genitori di multipli in tutto il mondo hanno alcune preoccupazioni simili quando si tratta di crescere i propri figli: problemi di identità, rivalità, concorrenza e confronto sono tutti comuni. Ciò che è così straordinariamente interessante è come le differenze culturali influenzano l’importanza di queste preoccupazioni.

Sono appena tornato da una vacanza di due settimane in Cile. A Santiago, ho avuto il piacere di rivolgermi a un pubblico straripante di genitori che sono venuti ad ascoltare le mie presentazioni sui gemelli genitori e le sfide emotive delle coppie gemelle adulte. Sono stato felicemente inondato di domande sulla separazione, gli scoppi d’ira, i collocamenti scolastici e le differenze individuali. La conferenza è stata organizzata da un fantastico gruppo di cinque donne professioniste che compongono il Centro SerMujer. Le donne sono psicologhe, psichiatre ed esperte prenatali che aiutano le donne ad affrontare questioni legate alla sterilità, alle cure prenatali e ai problemi postpartum. Hanno organizzato una bella esperienza di conversazione in un luogo bellissimo.

Una delle domande che mi ha posto una madre ha messo in luce un’interessante differenza culturale. È canadese ed è sposata con un uomo cileno. In molti paesi di lingua spagnola, chiamare un baby gordito (un po ‘grasso) è un termine di tenerezza che non ha nulla a che fare con l’obesità o il sovrappeso. In realtà, è considerato un complimento legato all’avere un bambino bello e sano. Ma questa mamma di gemelli identici sta lottando con le etichette che sono state attaccate ai suoi bambini dai nonni paterni perché sente che conferisce una connotazione negativa ai suoi figli per essere etichettati gordito e flaquito . Flaquito è un diminutivo di flaco , che significa magro o magro, ed è spesso usato come soprannome affettuoso. Si preoccupa di come i suoi figli risponderanno a queste etichette quando saranno abbastanza grandi per capirle e come potrebbe spiegare il suo dilemma ai suoceri senza essere irrispettoso o scortese.

Inoltre, ho imparato che è consuetudine che i bambini restino vicini a casa quando frequentano il college. Uno dei membri dello staff professionale del Centro SerMujer ha condiviso le difficoltà emotive che ha dovuto affrontare quando ha dovuto lasciare la sua città natale per poter frequentare la scuola di medicina a Santiago. Descrisse quanto terribilmente sola e isolata si sentisse sola senza famiglia. Certamente, c’erano pochi altri in questa situazione, dato che è molto insolito per i giovani adulti prendere questo tipo di decisione. Nonostante i tentativi dei suoi genitori di fermarla, il suo desiderio di frequentare una scuola di medicina rese imperativo per lei andarsene. È stata una mossa audace e avventurosa. Ora guarda indietro all’esperienza e apprezza il modo in cui l’essere sola ha contribuito a farla diventare una donna molto capace e forte.

Alla luce di una serie di circostanze, ho avuto qualche difficoltà a spiegare il mio concetto di tempo da solo; questo è un problema che incontro spesso quando faccio una presentazione. Nei miei sforzi per spiegare l’importanza di creare una connessione genitore-figlio uno a uno trascorrendo del tempo da solo con ogni bambino, mi trovo a confrontarmi ripetutamente con l’idea che ciò è impossibile o irragionevole. Tento di spiegare che stare da solo con ogni bambino è un mezzo sano per nutrire la capacità di pensare ai gemelli come a due bambini separati . Continuerò a lavorare sulla creazione di strategie efficaci per aiutare i genitori a comprendere l’importanza della connessione genitore-bambino, uno alla volta.

È stato un piacere condividere le mie ricerche e conoscenze con un pubblico così riconoscente, desideroso di conoscere i gemelli e le loro speciali sfide di sviluppo. Spero di avere un’altra opportunità in futuro per farlo di nuovo.